OPINIONI (o RACCONTO?): Il Pronto Soccorso ai Confini della Realtà

La gamba è gonfia, diventa nera, tumefatta. Mia sorella senza esitazione dice “No, non è mica normale, si va all’ospedale”. “Ci vado io, tu hai le bambine”.Dentro di me parte il panico, so cosa sono i pronto soccorso di un ospedale, soprattutto se l’ospedale è grande. Ma se è piccolo e meno intasato probabilmente è male attrezzato, così vanno le cose qui da noi. Decido subito di chiamare l’ambulanza, mia madre ce la potrei portare io, ma ormai la sfiducia in qualsiasi posto organizzato e istituzionale e chi ci lavora, è così diffusa, che immagino le discussioni con lo sportello del triage, per non fargli dare il codice verde, ma almeno il giallo. Magari no, ma se allo sportello mi trovo uno stronzo, a mia madre nel frattempo la gamba gli cade. “Trombosi” è la…
Leggi l’intero articolo su: http://lamarchesa13.blogspot.com/2017/05/opinioni-o-racconto-il-pronto-soccorso.html

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *