Made in Italy: la recensione del film di Ligabue con Accorsi e la Smutniak

 

Dopo da Radiofreccia e Da Zero a Dieci, Luciano Ligabue torna dietro la macchina da presa con Made In Italy con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak.

Made in Italy: la sinossi

La trama vede il protagonista Riccardo (Stefano Accorsi) lavorare in una salumeria della zona, fare bisboccia con alcuni amici, tra cui Carnevale, un pittore dedito a sperperare il patrimonio di famiglia, specialmente al gioco, e avere un rapporto travagliato con la moglie Sara, che gli ha dato un figlio ora adolescente. Riccardo decide di andare con i soliti amici della bisboccia a Roma per partecipare ad una manifestazione contro l’abolizione dell’ articolo 18. Da lì in poi le cose sembreranno migliorare per lui, anche se…
Leggi l’intero articolo su: http://www.intrattenimento.eu/recensioni/made-in-italy-recensione-ligabue/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.