Una vita spericolata – la recensione del nuovo film di Marco Ponti

 

Una vita spericolata è l’ottavo film di Marco Ponti (1967), con Lorenzo Richelmy, Eugenio Franceschini e Matilda de Angelis.

Una vita spericolata: la sinossi

Girato tra la Valsusa e la Puglia, ha come protagonisti due giovani senza arte né parte che vivono in un anonimo paesino di montagna. Rossi (Lorenzo Richelmy) e BB (Eugenio Franceschini), questi i loro nomi, attraverso circostanze fortuite cavalcate in modo rocambolesco, si ritrovano a fuggire a ritroso lungo lo stivale con il bottino di una rapina in banca nel bagagliaio e una giovane starlette in cerca di riscatto, tale Soledad (Matilda de Angelis), sui sedili posteriori. Quei soldi sono sporchi e questo porterà…
Leggi l’intero articolo su: https://www.intrattenimento.eu/recensioni/una-vita-spericolata-recensione/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.